Tag Archives: L’Attimo Fuggente

Dai ‘faccini neri’ di Edoardo Raspelli ai giudizi di Tripadvisor

Sull’ultimo numero del suo bimestrale L’attimo fuggente, Cesare Lanza ricorda quando nel 1975, direttore del Corriere d’Informazione (la defunta edizione del pomeriggio del Corriere della Sera), affidò a Edoardo Raspelli una pagina di critica gastronomica.

Raspelli, che allora era un giovane (e magro) cronista di nera impegnato a raccontare gli Anni di piombo, si mise a dare le pagelle ai ristoranti italiani, mettendo alla berlina il peggiore della settimana in un riquadro intitolato ‘Faccino nero’.

Queste critiche senza piaggeria sono valse a Raspelli una meritata fama ma anche tante minacce, insulti, lettere anonime e una ventina di querele, tutte vinte.

Negli anni successivi Raspelli ha continuato a occuparsi di gastronomia e ospitalità sui giornali, oltre che in tivù, e quella che oggi cura sulla Stampa è l’unica rubrica critica sugli alberghi del giornalismo italiano, afferma Lanza.

Nel suo articolo Lanza non ci spiega come mai i giornali italiani siano così timidi nel recensire ristoranti e alberghi (ma anche molto altro) e non abbiano mai osato riproporre una formula di successo come quella del ‘Faccino nero’.

Su Internet, invece, la formula funziona alla grande: sono gli stessi utenti che danno le pagelle a ristoranti ed alberghi su siti di grande successo come Tripadvisor (oltre 40 milioni di recensioni pubblicate nelle sue 27 edizioni nazionali).

Sarà un caso che i giornali continuano a perdere lettori, mentre siti come Tripadvisor sono tra i più frequentati del web?

Nella foto (ripresa dal blog Il Gastronomo Riluttante), il ritratto di Edoardo Raspelli che illustrava un’intervista pubblicata da Panorama nell’ottobre 2007.