Category Archives: Fotografia

Virgilio ti accompagna tra i simboli di New York

I grattacieli di Manhattan, il ponte di Brooklyin, i taxi gialli e le limousine nere che sfrecciano per le strade, Wall Street e Central Park, la luminosa hall della Grand Central Station e le bandiere a stelle e striscie sulle facciate dei palazzi. A questi simboli di New York è dedicata la mostra fotografica di Federico Favretto, ospitata da alcuni giorni nel Bar Virgilio di Milano, un punto di ritrovo nell’omonima piazzetta, a metà strada tra la stazione Cadorna e Santa Maria delle Grazie.

Favretto (un esperto di finanza con la passione per la fotografia) descrive in una ventina di scatti i simboli di una città che ha accompagnano l’immaginario collettivo di intere generazioni.

Il ponte neo gotico di Brooklyn, completato nel 1883 e originariamente disegnato da John Augustus Roebling è uno dei più antichi ponti sospesi del mondo; collega la lussuosa isola di Manhattan al rinnovato quartiere di Dumbo (Down Under the Manhattan Bridge Overpass) in Brooklyn ricco di caffè, di gallerie d’arte e sede di studi fotografici e di posa.

Il Crysler Building, in stile art decò, progettato dall’architetto William Van Alen per Walter P. Chrysler, venne realizzato tra il 1928 e il 1930 e per undici mesi fu il più alto grattecielo al mondo, fino a quando non fu superato in altezza dall’Empire State Building.

Tra la Broadway e la 7th Avenue, tra West 42nd e West 47th Street, si apre l’antica Longacre Square che nel 1904 cambia il suo nome in Time Square, dopo che il quotidiano The New York Times stabilì il suo quartier generale nell’iconico crocevia, chiamato anche “The Crossroads of the World” o “The Great White Way”.

Wall Street, in lower Manhattan, il distretto finanziario sede del New York Stock Exchange, è il cuore pulsante della finanza Usa e il più grande mercato mobiliare del mondo.

Central Park, il parco pubblico al centro di Manhattan, è stato realizzato nel 1857; si estende dalla 59th Street fino alla 110th Street, con i suoi 843 acri (341 ettari), ed è considerato un “national historic landmark” sin dal 1963; il suo valore è stimato in 528 miliardi di dollari.

La metropolitana (New York City Subway) inaugurata nel 1904, si estende oggi per oltre 350 chilometri, con 26 linee e più di 450 stazioni; trasporta in media 5 milioni di passeggeri al giorno, oltre 1 miliardo e mezzo all’anno.

New York è anche la città degli “yellow cabs”, gli oltre 13mila caratteristici taxi gialli anch’essi oramai un’icona riconosciuta globalmente.

La mostra resterà aperta fino al 31 gennaio.

Portfolio Corbis, dietro le quinte della fotografia

Corbis Images ha lanciato un nuovo Portfolio online con nove collezioni, che spaziano dalle immagini commerciali agli avvenimenti storici, dalla natura alle celebrity. Il Portfolio comprende anche il Bettman Archive: 11 milioni di immagini esclusive che ritraggono eventi cruciali della storia mondiale, movimenti sociali e avvenimenti culturali.

La novità più interessante del Portfolio è che esso svela la storia, in molti casi inedita, e i retroscena delle fotografie. Si raccontano le fasi di realizzazione delle immagini, le sfide che stanno dietro a ogni scatto e si spiegano gli elementi di cui tenere conto per catturare il soggetto, mantenerne il mood e fissare quel preciso momento nel tempo. Informazioni utili per comprendere il senso dell’immagine e cercare di scoprire i “segreti” dei grandi fotografi.

Costruttori di sogni

Una fotogravure della serie ‘Architect’s Brother’ di Robert & Shana ParkeHarrison, una coppia di fotografi americani che interpretano la realtà nella sua dimensione onirica e utopica.

La tecnica della fotoincisione, sviluppata all’inizio del Novecento, consente di riprodurre la foto su carta senza l’uso dei retini che scompongono l’immagine in singoli punti, ma con gradazioni continue di grigi ottenute grazie a un procedimento chimico: la corrosione di una lastra di rame ricoperta di gelatina sensibile alla luce, su cui viene trasferita l’immagine. Uno dei maestri di questa tecnica, spiegata in dettaglio nel sito Photogravure.com, è stato Alfred Stieglitz.

Stampate su carta in edizioni da 40 copie (il formato va da 21 x 19″ a 27 x 24″), le fotogravure dei ParkeHarrison sono in vendita alla Catherine Edelman Gallery di Chicago, a prezzi che variano da 3.600 a 15.000 dollari, a seconda della disponibilità.

La volpe, la nutria, le foto

Una volpe e una nutria si affrontano su uno stagno ghiacciato, fino al prevedibile epilogo: la nutria soccombe e la volpe ha cibo assicurato per un po’. Un episodio della quotidiana lotta per la sopravvivenza, documentata da una fortunata sequenza di foto scattate da Luca Ianser all’Isola della Cona, la riserva naturale alle foci del fiume Isonzo, nel golfo di Trieste.

Le pubblica Bora.La, il giornale online su Trieste, Gorizia e il litorale Adriatico di Enrico Maria Milic, antropologo, giornalista e imprenditore nel campo dei nuovi media (nel 2000 è stato tra i fondatori di Giovani.it e Studenti.it con Luca Lani).

Le foto sono riprese dal sito della Stazione biologica Isola della Cona. Un bell’esempio di fotogiornalismo naturalistico.

Reportage dalle periferie del mondo

Catania strangolata dalla mafia nel racconto di Riccardo Orioles e Pippo Scatà con le foto sulle mafie di Alberto Giuliani; i quartieri periferici di New York e Detroit, svuotati dal boom dei mutui, raccontati da Eleonora Bianchini e Mauro Guglielminotti: un pezzo tragico di storia dell’Argentina nell’intervista di Alejandro Brittos a uno dei guerriglieri superstiti al massacro di Trelew nel 1972 con i ritratti di Simone Perolari; la borgata di Ostia, dove fu ucciso Pasolini, descritta da Beppe Sebaste e dalla fotografa Maria Andreozzi. Sono alcuni dei servizi del primo numero di Il Reportage, trimestrale di scrittura, giornalismo e fotografia. Direttore è Riccardo De Gennaro, photoeditor Mauro Guglielminotti.

Nella foto (da archivio900.it): via dell’Idroscalo, Ostia Lido (Roma), il cadavere di Pier Paolo Pasolini, coperto da un lenzuolo insanguinato, il 2 novembre 1975.