Daily Archives: 06/03/2011

E-il mensile di Emergency diretto da Gianni Mura

Dal 6 marzo è in edicola a 4 euro E-il mensile, la nuova rivista di Emergency, diretta da Gianni Mura, 65 anni, già inviato di Repubblica. L’editore è Gino Strada, fondatore di Emergency.

Nella presentazione il direttore usa tre aggettivi per definire il nuovo mensile: caldo, asciutto, intelligente. “È un giornale”, dice, “fatto per l’altra Italia che non si ritrova né sulle prime né sulle ventiduesime pagine dei giornali. L’Italia non intossicata dall’informazione di regime. Che ha nostalgia per i valori fondanti e per il tempo in cui si era felici di includere, non fieri di escludere”.

Affianca Gianni Mura il condirettore Maso Notarianni, dal 2003 direttore di PeaceReporter. In redazione Gabriele Battaglia, Christian Elia, Luca Galassi, Alessandro Grandi, Antonio Marafioti, Enrico Piovesana, Massimo Rebotti (già direttore di Radio Popolare e di Diario), Valentina Redaelli, Nicola Sessa, Stella Spinelli, coordinati dai capiredattori Angelo Miotto e Assunta Sarlo. Art director è Federico Mininni che ha lavorato per Cartier, Jaeger-LeCoultre e Iwc.

Nella foto, Gianni Mura intervista Gino Strada (il video è su YouTube).

Il nuovo Quotidiano Nazionale

Il 1° marzo Monrif Group ha mandato in edicola una nuova edizione, completamente rinnovata, del Quotidiano Nazionale, il fascicolo comune ai tre giornali del gruppo – La Nazione, Il Resto del Carlino, Il Giorno – con le news dall’Italia e dall’estero, la politica, l’economia, la finanza, l’attualità e lo sport.

Per l’occasione il direttore progetti editoriali di Monrif, Pierluigi Masini, ha inaugurato un blog, Il QN che vorrei, in cui spiega le due linee guida del progetto: capire e partecipare.

“Per capire quello che succede”, dice Masini, “serve e servirà sempre più la vecchia e ancora attualissima, carta”. Ma il giornale, aggiunge Masini, deve essere anche un mezzo per partecipare, deve dare voce ai lettori: “La voglia di dire la propria, di interagire, grazie ad Internet è una caratteristica irrinunciabile per tutti i mezzi di informazione. E noi vogliamo fare la nostra parte”.

Nella foto, L’Italia sulla luna, il blog di Sandro Bugialli, uno dei più frequentati tra i blog di Quotidiano.net.

Quelli trattati da Bugialli sono temi ‘attiracommenti’. Ecco qualche esempio: “Tesi copiata: si dimette ministro tedesco. Cosa dovrebbe fare il plurimputato Berlusconi?”; “Più bunga bunga per tutti: Lele Mora vuole candidarsi col Pdl”; “”Sono stato frainteso”. Che noia. Quand’è che il Cavaliere comincerà a parlare col traduttore simultaneo?”; “Il Cavaliere alla riconquista dei cattolici. E il bunga bunga potrebbe diventare solo una preghiera collettiva”.