Il World Economic Forum di Davos sui social media

Vi sarebbe piaciuto andare a Davos per il World Economic Forum, iniziato oggi, ma non siete stati invitati? Potete seguire i lavori in diretta (o quasi) sui social media. Le indicazioni giuste le fornisce Mashable, il noto sito americano sulle tecnologie e i media digitali fondato da Pete Cashmore.

Il nuovo centro congressi di Davos, in Svizzera.

  • Twitter: il canale su Davos conta quasi un milione e mezzo di follower; tra i suoi 800 ‘following’ ci sono alcuni dei nomi più importanti della politica, dell’economia e della cultura digitale mondiale.
  • Facebook: il Forum ha una sua pagina su Facebook, con interviste dal vivo condotte da Randi Zuckerberg, direttore marketing di Facebook.
  • YouTube: nel canale The Davos Debates, Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del Forum, presenta una serie di video sul meeting; si possono porre domande a cui i partecipanti al forum risponderanno via video.
  • Flickr: la pagina su Davos proporrà una selezione di foto sul meeting, liberamente riproducibili in base alla licenza creative commons.
  • Scribd: per chi vuole informazioni più approfondite, Scribd propone relazioni, presentazioni e altro materiale sul Forum.
  • App: i lavori del Forum di Davos si possono seguire anche sulle applicazioni per Android e Apple.