Niente voti, siamo in Vaticano

Alessandro Gilioli lamenta nel suo blog la scarsa apertura dimostrata dalla presidenza della repubblica disabilitando i commenti degli utenti nel nuovo canale del Quirinale su YouTube.
Obama è più aperto, dice Gilioli: nel canale della Casa Bianca i commenti sono liberi.
In quello del Vaticano, invece, sono disabilitati anche i voti.
Ma questo forse è giusto; nello stato della chiesa i voti si prendono, non si danno.