LOGO IPSE.COM  
Ipse Blog

20 ottobre 2005

Chi detta l'agenda

Il Sole 24 Ore ha dato conto della mia lettera e ha sostenuto, per giorni e giorni, il nostro grido di dolore ma, benché il Presidente Ciampi mi abbia risposto, nulla, concretamente, è accaduto.

Filippo Callipo, presidente della Confindustria calabrese racconta - in una lettera pubblicata sul Sole 24 Ore di oggi - i suoi tentativi per svegliare le istituzioni e convincerle a combattere la delinquenza e la mafia, prima dell'omicidio di Francesco Fortugno. Dove si dimostra che non è la grande stampa (o l'opinione pubblica o la società civile) a dettare l'agenda della politica.

Scrivi un commento:


Egon Schiele, Lyriker, 1911. Da Vae Victis!, settembre 2005.

Maggioritario fazioso

Il nuovo sistema elettorale e le logiche maggioritarie vennero interpretate, in particolare dai "nuovi arrivati", come giudizi di Dio, in un clima da guai ai vinti. L'altro non era più un avversario con cui, eventualmente, dialogare alla luce del sole ma un reietto, un nemico mortale. Nel momento in cui anche le cariche di garanzia vengono accaparrate dal vincitore e in cui si delegittima l’opposizione, la logica dell'amico/nemico e della faida dilaga... L'anomalia italiana continua a connotarci: non più con la P38 sugli spaghetti come faceva lo Speigel negli anni 70, ma con partiti incapaci di riconoscere gli interessi collettivi sopra quelli particolari.

Lo scrive Piero Ignazi sul Sole 24 Ore di oggi. Un'opinione diversa sull'usuale contrapposizione maggioritario vs proporzionale.

A proposito del quadro di Schiele, José Ángel Valente scrive: "La capa oscura ocupa en vuelos amplios buena parte del cuadro. Pero no llega a cubrir ni el rojo intenso del desnudo sexo ni el tronco erecto que sube a un tiempo blanco y llameante hacia el perfecto ángulo que componen el brazo y la mano derechos sosteniendo la izquierda que sostiene a su vez a la entera figura".

Scrivi un commento:


13 ottobre 2005

Perché Internet non è il Corriere

Nell'arco di pochi anni la capacità di incidere sul consenso esercitata attraverso i mass media tradizionali perderà molta forza, o non eserciterà più valore per ampie fascie di popolazione che rappresentano le generazioni di elettori a venire.

Perché affannarsi per il milioncino di lettori del Corrierone, se già decine di milioni di cittadini italiani usano più o meno frequentemente Internet per fare le cose più disparate e importanti della loro vita?

Perché Internet, da questo e da molti altri punti di vista, non funziona e non può essere usato come i media tradizionali per generare consenso.

Lo scrive Andrea Giovenali sull'ultimo numero del mensile Tempo Economico ("Restaurazione e innovazione. I due volti dell'Italia dei media e delle tecnologie").

Scrivi un commento:


2 ottobre 2005

Carla Gannis, Persephone, 2004, da Pablo's Birthday.

La frase celebre

Uno dei doni più grandi che la scienza ha fatto al mondo è la continua eliminazione del soprannaturale, ed è una lezione che mi ha trasmesso mio padre: la conoscenza libera il genere umano dalla superstizione. Possiamo vivere la nostra vita senza il costante timore di aver offeso questa o quella divinità che va placata con incantesimi o sacrifici, o di essere alla mercé dei demoni o delle Parche. Se aumenta la conoscenza, l’oscurità intellettuale che ci circonda viene illuminata e impariamo di più della bellezza e della meraviglia del mondo naturale.

Se non è ancora celebre dovrebbe diventarla: bisognerebbe affiggerla nelle aule scolastiche...

La frase l'ha scritta James Watson, lo scienziato americano che con l'inglese Francis Crick ha scoperto la struttura molecolare del Dna. È tratta da una pagina di "Darwin: The Indelible Stamp", un'antologia di testi darwiniani curata da Watson, appena uscita Stati Uniti. Il Corriere della sera l'ha pubblicata il 29 settembre (titolo dell'articolo: "In principio fu il Verbo o il Dna?"), nei "Documenti". Dopo pagine di chiacchiericcio politico, i "Documenti" spesso sono una boccata d'ossigeno per i lettori. Chi vuole ossigenarsi pu˜ leggere la raccolta completa nel sito Corriere.it.

Scrive di sé Carla Gannis: "Fascinated by the possibilities of being a contemporary alchemist working within the framework of the visual arts, I find a delightful aesthetic and intellectual playground in mixing media to produce works visually familiar but uniquely re-combined. My subject matter is comprised of elements, fragmented and re-contextualized from my own life, art history, mythology and mainstream media. I montage them together as a means of delving into - as critic and complier - the blurring points of fact and fiction, reality and fantasy in the mediated contemporary consciousness".

Scrivi un commento:


30 settembre 2005

Roy Lichtenstein, Brushstrokes, 1967, da Swap, StateWide Art Partnership

Contro l'informazione

Al posto dell'informazione politica c'è questo insopportabile chiacchiericcio sul vuoto. Giornali "intelligenti" come il Foglio o il Riformista sono la negazione del giornalismo, il ritorno a un ermetismo da preti. Meglio tacere, meglio non informare, meglio non dire a chiare lettere che...

Bella invettiva contro l'informazione di Giorgio Bocca sul Venerdì di Repubblica.

Ieri invece il "grande vecchio del giornalismo italiano" ha sparato a zero, in un'intervista sul Corriere della Sera, contro l'illegalità dilagante, i politici ladri, i giornalisti servi del padrone, i voltagabbana, eccetera. "Certo che lei è sempre benevolo con tutti", commenta l'intervistatore (Aldo Cazzullo). E Bocca: "Quando ha bisogno di una seduta di pessimismo, sono qui".

Contro la distribuzione

L'ultima volta che entrai in un supermercato fu in Val d'Aosta, dalle parti di Courmayeur. Stavo mettendo gli acquisti nel cestello quando capii che qualcosa non funzionava: vedevo gli altri che andavano a pesare la loro merce dopo averla insaccata nel cellophan. La pesavano e vi applicavano dei biglietti timbrati con il peso e il costo. Insomma, per la modernità facevano quello che il commerciante fa gratis per i clienti. Alla cassa, al piano superiore, trovarono che uno dei timbri era illeggibile; arrivò un ispettore, quelli in coda protestavano. Ogni volta che passo davanti al supermercato mi sento incapace, impotente, in mezzo ai carrelli di quelli che sanno timbrare, in mezzo a quelli che mi guardano con compassione.

Una citazione da "Pandemonio", il pamplet di Giorgio Bocca sul "miraggio della new economy" (e in generale della modernità). Utile per capire la psicologia del "grande vecchio del giornalisma italiano".

Scrivi un commento:


28 settembre 2005

Il titolo del giorno

SORPRESA, C'È UN'ITALIA CHE "TIRA"

L'Oscar (o il Pulitzer) del giorno a questo titolo dell'Unità sui droga-party in casa dell'attore Paolo Calissano.

Nell'immagine, l'avatar di kokauH, un frequentatore del sito N°86

Scrivi un commento:


agosto 2005

luglio 2005

Divagazioni, citazioni e illustrazioni.

Lives in Italy/Speaks
Italian.

Bloglink >
4banalitaten
Alberto Biraghi
Bananas
Blog Notes
Camillo
Cave Blog!
dot-coma*:)
DrawingBlog
EmmeBi
Errore 404
falso idillio
Fuori dal coro
Giornalismo&Giornalismi
Haramlik
Interblog
Leonardo
Macchianera
Manteblog
Mauro Lupi's blog
Network Games
paferrobyday
personalità confusa
pfaall
quarky
Quelli di Zeus
Quintostato
Sabelli Fioretti Blog
Shangri-La
Webgol
Wittgenstein
Zop


28MM
Exp
Fotola
Fotolog
claud
jacqueline
lauraholder.com
lightningfield
photo magazine
Photo-haiku Gallery
Photoblogs
Photographie.com
Quarlo.com
rion.nu
Slower.net
The Mirror Project
Photoblogger.org
Visioni binarie

UrbanDictionary>

Adverblog
Blog.org
boingboing
Brilliant Corners
BuzzMachine
Contentious
CyberJournalist.net
Dan Gillmor
davidgalbraith.org
dotsomething
Dynamist Blog
Dust in the Light
E-Media Tidbits
editorsweblog.org
glaser online
Google Weblog
guyclapperton.co.uk
Infothought blog
lessig blog
Lying Media Bastards
Microdoc News
I Want Media
InstaPundit.com
International Sentinel
J-Blogs List
jd's blog
Joho
mediageek
Medianews
MediaSavvy
MetaFilter
nyc bloggers
PressThink
Regret the Error
SimonWaldman.net
tBBC

Ipse.com>
Blog
Eatonweb>
Media
Salon>
Most read
Dmoz>
Media
Rebecca Blood>
Weblogs History
Scott Rosemberg>
Weblog Pioneers
Joe Clark>
Blog Philosophy
Google>
Weblog Directory
Definizione di blog>
marketingterms.com
Blog glossario>
blog glossary

Weblog Commenting by 
HaloScan.com

Technorati search

xml logo

Giugno 2005 e prima > L'Oscar del refuso. La massa anonima. Cacciatori di anime.

< Home - Archivio >

Ipse Blog
di Claudio Cazzola
>> e-mail